Gardaland: consigli per godersi tutto il divertimento in famiglia

Riva del Garda (TN)

Come riuscire ad andare in vacanza sul Lago di Garda, evitando una giornata a Gardaland? Rassegnatevi, è impossibile!  Ecco alcuni consigli per trascorrere un po’ di tempo a Gardaland senza rinunciare alle altre bellezze del Lago di Garda.

Gardaland: consigli

Gardaland: consigli per l’organizzazione

Sul Parco Tematico più amato in Italia da grandi e piccini, è stato detto già tutto. Certo, ogni anno ci sono delle novità che vanno ad arricchire l’offerta di Gardaland ma la qualità e la popolarità del Parco non si discutono da anni.
Tra le novità del 2018, ad esempio, c’è l’area completamente tematizzata Peppa Pig e la zona de “I Corsari” ma una volta arrivati a Gardaland non sarà un problema trovare il modo di divertirsi, a patto che, la visita si sia ben pianificata.
Tra le cose da non dimenticare a casa, ci sono sicuramente costumi, asciugamani e cambi per i bambini che, se visitano il parco in una calda giornata d’estate, vorranno di sicuro giocare nella zona attrezzata con giochi d’acqua.

Gardaland: consigli per la scelta del periodo

Può sembrare ridondante ricordare che i weekend ed i ponti di primavera ed estate sono i momenti di maggior affluenza al parco ma è proprio così. In alcune giornate di punta si può arrivare davvero a restare in coda per oltre un’ora, cosa che, se si hanno bambini particolarmente vivaci, può trasformarsi in un incubo. Dunque, la cosa migliore è sempre quella di preferire un giorno feriale e, se proprio non si può evitare i festivi, scegliere la domenica.
Tra l’altro, se i vostri figli non hanno superato i 110 cm di altezza,  molte giostre saranno loro precluse, dunque, dovrete prendere in considerazione l’idea di rimandare la gita all’anno successivo.

Gradaland: consigli per la scelta del biglietto

Il biglietto di ingresso a Gardaland, si sa, non è economico ma difficilmente ci si pentirà della spesa sostenuta a fine giornata.
Acquistando il biglietto sul sito di Gardaland il massimo risparmio si ottiene per l’opzione a data fissa ma, se non si può evitare di recarsi a Gardaland nei giorni di maggiore affluenza, occorre mettere in conto l’impossibilità di visitare l’intero parco in un solo giorno. Per questo motivo sarà consigliabile valutare l’acquisto di un biglietto multiplo. Diversamente da altri parchi, Gardaland non prevede l’offerta “Entri gratis il giorno dopo” ma un vero e proprio biglietto che consente l’entrata in due giorni consecutivi. Esiste anche il biglietto famiglia che può far risparmiare qualcosa ma è valido solo per un giorno.
A conti fatti, può risultare conveniente l’acquisto dell’abbonamento che, rispetto al biglietto due giorni, con un piccolo sovrapprezzo, consente di entrare al parco tutte le volte che si vuole fino a inizio novembre.

Gardaland: consigli

Gardaland: consigli sulla scelta dell’hotel

Se avete la possibilità di trascorrere qualche giorno sul Lago di Garda, trovate un hotel che offra dei servizi atti a concedere un po’ di relax a voi e ai vostri figli quando, dopo una giornata a Gardaland, arriverete stanchi e accaldati.
L’ideale è un hotel sul lago, con piscine, attività per bambini e alloggi che offrano un po’ di autonomia in fatto di orari. Il Du Lac et Du Parc Grand Resort, ad esempio, anche se non è nelle immediate vicinanze del Parco, offre una vacanza davvero rilassante sul Lago di Garda, durante la quale il divertimento si alterna al gusto, alla natura ed al benessere.

Il Lago di Garda non è solo Gardaland!

Anche se avete bambini, non dimenticate che la vacanza in famiglia è sempre un compromesso! Allora, se in un soggiorno sul Lago di Garda non può mancare una gita a Gardaland, concedete anche qualche occasione di scoperta adatta a voi genitori: una visita in una cantina della Valpolicella, una passeggiata in mezzo alla natura o un pomeriggio in un parco termale, il compromesso, qui, è sempre a portata di mano!